Haiku

IMG_3374

Guardo al cielo
e finalmente io
respiro stelle

Era il periodo in cui mi appassionai alla poesia haiku: leggevo i poeti giapponesi che descrivevano la natura e gli eventi umani attraverso questo brevissimo componimento poetico.

Un bel momento arrivò il mio personalissimo haiku. Chi mi conosce può immaginare cosa volesse dire per me limitarmi a tre versi di cinque, sette e cinque fonemi.

L’ho ritrovato per caso, con la sua forza evocativa a sorprendermi ancora. Sono io ad averlo scritto, eh. Anche se si legge in tre secondi.

 

 

[le stelle della foto sono quelle dipinte da Giotto nella Cappella degli Scrovegni]

 

.

 

Share This: