L’oblio

4270B074-471C-44A3-807D-B981D19BE2F3

In quel preciso istante annusò il dolce frutto del loto, decisa anche a mangiarlo, perché capace di donare l’oblio del passato e l’allontanamento dei desideri. Dimenticare è una necessità, pensava sicura tra sé e sé. Dimenticare è anche una trappola ambigua, aggiunse un suo pensiero arrivato da chissà dove.

È questo che accadde agli uomini di Ulisse, quando pensarono di aver trovato il paradiso nella terra dei Lotofagi. Essi non ricordavano più l’amore per la loro patria, il desiderio di tornarvi, gli affetti che lì avevano lasciato. Era davvero necessario dimenticare le peripezie e il dolore? O c’era un’impresa ancor più grande da completare?

E fu così, proprio pensando ad Ulisse e ai Lotofagi, che le sorse il dubbio: era davvero dimenticare ciò che desiderava?